Una nuova generazione di capsule per il caffè a impatto zero. Si chiama Pla4Coffee ed è un progetto “Made in Italy”, finanziato dall’Unione Europea, che unisce le aziende Aroma System e Ica (Bologna), Api (Mussolente, provincia di Vicenza), l’Istituto per i polimeri, compositi e biomateriali di Pozzuoli (Napoli) e l’Università di Tor Vergata (Roma). E’ stato presentato a Bruxelles alla giornata europea dell’industria organizzata dall’Easme, l’agenzia UE per le piccole e medie imprese.

La nuova capsula – definita compostabile al 100% e in grado di preservare l’aroma del caffè – secondo quanto dichiarato Cesare Rapparini di Ica “è stata approvata e stiamo trattando per renderla commercializzabile”. L’idea è stata di sviluppare la resina pla (acido polilattico), un materiale eco-compatabile con cui realizzare le nuove capsule di caffè compostabili. “Oggi – spiega Rapparini – abbiamo dato vita anche allo spin-off accademico con Tor Vergata: queste resine sono appetibili e possono condurre ad altri progetti, ad esempio una bottiglia di latte e una bottiglia di vino compostabili”.