L’azienda italiana – accreditata presso le più importanti società di compound e prestigiose università – lancia la sfida di diventare, entro il 2021, leader per la fornitura di prodotti compostabili per cialde e capsule da caffè

Da sx: il Presidente Gaetano Mastrandrea e il CEO e Managing Director, Francesco Mastrandrea

 

Greensan Limited S.r.l. è un’azienda italiana a conduzione famigliare, leader nei materiali compostabili e biobased per il packaging e monouso (shopper, cialde, capsule e palette per caffè, posate, bicchieri, guanti, ecc.).

L’obiettivo, entro il 2021 è di diventare leader in Italia per la fornitura di prodotti compostabili per cialde e capsule da caffè e raggiungere, entro il 2025, un fatturato di oltre 120 milioni di Euro.

Francesco Mastrandrea, CEO e Managing Director di Greensan Limited – nel 1994 suo padre, Gaetano, fu il primo in Europa a produrre e commercializzare un master ECOSTAR a base di amido – ha siglato una partnership con la società Competitive Green Technologies con sede a Leamington, in Canada.

CGT ha un impianto di produzione da 160 mila tonnellate/anno ed è leader nel mercato nord americano. Greensan Limited vanta, inoltre, una consolidata partnership con la società cinese Shenzhen Yanfa Technology, che ha una capacità di 35 mila tonnellate all’anno, e con la IMB di Benevento.

Greensan Limited e CGT sono rispettivamente attive nella formulazione e produzione di compound compostabili biobased monolayer prodotti da biomassa con proprietà di barriera all’ossigeno, alla Co2 e al vapor acqueo. Questi compound sono realizzati su know-how e brevetti della società CGT e dell’università di Guelph del Canada che hanno messo a punto, primi al mondo, un nuovo concetto di produrre compound da biomassa.

L’innovazione che distingue i compound CGT è l’utilizzo di biomassa da bucce di caffè e di cacao come fonte primaria di materie prime. L’impronta di carbonio (LCA) dei prodotti non sottrae acqua, suolo e cibo.

Greensan Limited costituisce un’iniziativa nuova nel panorama della produzione e distribuzione di Compound Polimerici Termoplastici Biobased e Compostabili per i settori del packaging flessibile e rigido alimentare e farmaceutico.

Greensan Limited opera su licenza di CGT, in esclusiva per il mercato europeo.

 

LE CHIAVI DEL SUCCESSODI GREENSAN LIMITED

Essere un riferimento sul mercato in termini di competenza e know-how tecnologico nella produzione di prodotti compostabili e carbon black-bio compostabile.

Elevata attenzione ai trend evolutivi tecnici e del mercato e al cambiamento/evoluzione/offerta delle materie prime Bio utilizzabili per i compound.

Up-date tecnologico costante (macchine e strumenti).

Comunicazione al mercato per trasmettere un’immagine dinamica e tecnicamente competente della nuova realtà italiana.

Dialogo costante del management con tutta la catena del valore e con la clientela in chiave di partnership.

R&D, interna ed esterna, per rispondere alle crescenti esigenze future dei prodotti e manufatti Bio, tecnicamente ed economicamente performanti, adatti a sostituire i prodotti fossili.

Conoscenza delle normative di riferimento (polimeri e mercato) e presenza presso i relativi tavoli di discussione nazionali e internazionali.

Costi relativamente contenuti grazie al basso peso della struttura e all’elevata automazione finalizzata alla costanza della qualità e alla velocità nelle consegne, orientate al “just in time”.

Elevato valore aggiunto tecnico e economico dei compound prodotti.

Formazione tecnica continuativa del personale.

Collaborazioni con università e centri di ricerca tra cui: Michigan State University, Guelph University, Utrech University, Shanghai University, Università Statale di Milano, Dipartimento di Scienze per gli alimenti, la nutrizione e l’ambiente.

 

L’INDUSTRIA DEI BIOPOLIMERI

La crescita di questi materiali arriva da una recente analisi condotta dall’istituto tedesco “Nova-Institute”, il quale ha confermato che la crescita del comparto Bio sarà più rapida del previsto.

L’istituto indica che la produzione globale raggiungerà 17 milioni di tonnellate entro il 2020.

Il rapporto indica anche che i volumi dei prodotti full-bio e biodegradabili subiranno una “forte espansione”, pur restando, secondo il loro studio, al di sotto dei 5 milioni di tonnellate. Tale risultato sarà ottenuto grazie all’aumento della capacità produttiva del PLA (Acido Polilattico), dei prodotti amidacei e allo sviluppo dei PHA (Poliidrossialcaonati).

 

LA STRATEGIA DI GREENSAN LIMITED

Sulla base del contesto ambientale descritto, l’idea di costituire una società di compoundazione in Italia appare appropriata.

Il posizionamento nel Sud d’Europa (in Italia) permetterà di raggiungere facilmente Paesi come Spagna, Portogallo, Francia, Germania, Austria, Svizzera e numerosi nazioni dell’Est Europa, con costi di trasporto contenuti.

La profonda capacità tecnica e di marketing dello staff di Greensan Limited è un’ulteriore garanzia di rapida interpretazione dei bisogni del cliente che saranno trasformati, in tempi brevi, in compound specifici.

La competenza della società Greensan Limited, il know-how del partner canadese e le certificazioni per il contatto con alimenti già ottenute – oltre a una gamma di prodotti consolidata, qualificata e in fase di omologazione presso alcuni clienti strategici – permetteranno a Greensan Limited di entrare in operatività dal giorno successivo l’avviamento dell’impianto produttivo.

 

LA CRESCITA DEI POLIMERI BIO COMPOSTABILI

Il progetto di Greensan Limited si basa sulla consapevolezza che il trend “verso il bio” non si arresterà più sino a quando le materie plastiche tradizionali non verranno completamente sostituite dalle nuove matrici eco-sostenibili.

Questo processo sarà influenzato dalla disponibilità di prodotti con prestazioni congrue e dai prezzi delle materie prime che dovranno diventare nel tempo sempre più competitive.

È evidente che servirà una legislazione adeguata e qualche sostegno governativo, sia a livello nazionale che a livello comunitario, per dare velocità al processo di transizione.

I costi dei prodotti Bio al momento sono ancora piuttosto alti rispetto a quelli dei “cugini fossili” e i prodotti fossili, in un mercato mondiale non particolarmente dinamico e confuso, stanno scendendo di prezzo. Questa fase potrebbe durare per alcuni mesi.

La velocità con cui i materiali Bio standard riusciranno a soddisfare le esigenze dei mercati di ampio respiro (es. packaging, consumer, monouso), sempre più pressati delle nuove normative, potrebbe accrescere il desiderio di differenziazione di alcuni produttori di manufatti.

La Greensan Limited si prefigge di affiancare le aziende leader dei settori che più risentono della pressione legislativa, offrendo loro una via d’uscita senza compromessi o incognite, grazie all’elevata flessibilità di impiego di differenti matrici polimeriche Bio, arricchite da combinazioni di composti “su misura”, proprietari e sapientemente combinati per elidere le deficienze degli stessi (strutture flessibili e rigide con barriere all’umidità e all’ossigeno, vitali per le aziende del food e della farmaceutica).

 

PROFILO DELLA CLIENTELA

L’unità italiana opererà a livello produttivo per qualsiasi cliente di Greensan Limited. Nella sua veste di Marketing e R&D sarà focalizzata su clienti multinazionali con sedi R&D in Italia. Potrà produrre, nella fase iniziale, materiali standard, caricati o rinforzati, speciali e adatti a soddisfare le crescenti esigenze tecniche dei settori industriali più importanti per questi prodotti, come:

  • packaging rigido monouso,
  • stoviglie monouso,
  • applicazioni elettriche domestiche,
  • apparecchi illuminotecnici,
  • applicazioni del settore automotive,
  • contenitori per la cosmesi,
  • articoli per il segmento fashion e occhialeria,
  • packaging flessibile.

I clienti di riferimento italiani sono situati in prevalenza nel Centro-Nord con alcune eccellenze nel Sud.

 

LA COMPETITIVITÀ DI GREENSAN LIMITED

Sono tre i punti chiave:

1)   Competenza su prodotti e dinamiche dei mercati di sbocco.

2)  Internazionalità del management.

3)  Formulazioni proprietarie basate sulle più recenti innovazioni sviluppate dal partner canadese CGT.

Greensan Limited, una volta raggiunta la massa critica necessaria, si quoterà all’AIM della Borsa di Milano (almeno con il 20% del capitale). Questa operazione permetterà alla società di raccogliere capitali freschi destinati all’ampliamento della ricerca e dell’innovazione orientata allo sviluppo di nuovi polimeri, tecniche di lavorazione e joint ventures nel settore della chimica “verde”.

Data la peculiarità del segmento, la promozione di Greensan Limited e dei suoi compound sarà svolta e veicolata da personale diretto, professionalmente all’altezza del compito e in grado, perciò, di comprendere la “mission” aziendale adeguandosi ad essa.

Da settembre 2020, Greensan Limited si avvale della collaborazione di Cino Serrao, con il ruolo di Vice Presidente, che curerà i rapporti istituzionali e lo sviluppo dei business.

Serrao opera da quasi 45 anni nell’industria europea delle materie plastiche e compostabili e ha maturato esperienze commerciali, di marketing, di comunicazione e relazioni istituzionali nelle più grandi multinazionali della petrolchimica mondiale.