Quella di Euro Company è una crescita continua in termini di progetti e azioni concrete che mirano ad avere un impatto positivo sul territorio, sulla comunità e sulla vita dell’azienda stessa e dei propri dipendenti. Ricordiamo, infatti, che negli ultimi anni Euro Company è diventata Società Benefit (2018), ha ottenuto la certificazione B Corp (2019), vinto il premio “Innovatori Responsabili” della Regione Emilia-Romagna grazie a un progetto di mobilità sostenibile per i dipendenti (2020) e, in questo 2021, ha da poco ricevuto, prima azienda in Italia, la certificazione IDEM per la parità di genere.

IDEM è una innovativa start-up universitaria che accelera il percorso di tutte quelle organizzazioni che vogliono impegnarsi a raggiungere la Gender Equality. IDEM ha sviluppato uno strumento di misurazione e certificazione della parità di genere nei luoghi di lavoro (IDEM index) basato su un rigoroso metodo scientifico e “data driven” (ossia su dati oggettivi), che prende in considerazione quattro dimensioni aziendali fondamentali: carriera, retribuzione, organizzazione e cultura. Un progetto partito nel 2020 assieme alla Fondazione Marco Biagi dell’Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia e all’Osservatorio Job Pricing per partecipare alla progettazione e validazione di una nuova certificazione al fine di contribuire attivamente al raggiungimento dell’obiettivo 5 dell’Agenda ONU 2030.

«Il primo passo per raggiungere la parità di genere – afferma Federico Ferri, Senior Partner di IDEMconsiste nel misurarla e riconoscerne le determinanti. In questo senso la metodologia di Idem si pone come finalità quella di trasformare in obiettivi misurabili le azioni a supporto della parità di genere in modo del tutto simile a quello che si fa per gli obiettivi di business. Questo approccio consente di attivare azioni di miglioramento e di quantificare gli effetti, per generare un cambiamento effettivo all’interno delle aziende e arrivare ad una vera cultura della parità».

Grazie all’ottenimento della certificazione bronzo, Euro Company nel prossimo periodo identificherà le priorità d’intervento in ognuna della quattro dimensioni, stabilendo poi piani di azione specifici per continuare il percorso verso la “gender equality”, consapevole della strada finora percorsa e dei passi ancora da intraprendere. 

«Crediamo fortemente che la parità di genere sia un diritto umano fondamentale e la condizione necessaria per un mondo prospero e giusto. Siamo quindi molto orgogliosi di avere ottenuto questo importante riconoscimento che è per noi l’inizio di un nuovo e stimolante percorso e non un punto d’arrivo. Siamo convinti che la cultura del rispetto dei diritti e l’inclusione debbano non solo essere alla base dell’agire quotidiano di ogni realtà aziendale, ma anche servire da esempio per la comunità in cui ogni azienda opera», dichiara Mario Zani, Direttore Generale di Euro Company.