Michele Amoruso  è Amministratore Delegato di Orasesta S.p.a., gruppo di gestione vending da circa 38 milioni di Euro di fatturato nel 2019 attivo in Lombardia, Piemonte, Veneto, Liguria, Lazio, Valle D’Aosta, Puglia.

Queste le sue dichiarazioni rilasciate a “Vending Magazine”.

 UN AGOSTO “FUORI STAGIONE”

“La situazione è surreale. Dal punto di vista lavorativo viviamo alla giornata in funzione delle disposizioni del Governo e delle aperture dei clienti. Sembra quasi di vivere un mese di agosto fuori stagione, ma con la differenza che è impossibile pianificare le attività perché non abbiamo nessuna esperienza in merito: non sappiamo quanto durerà e quale sarà l’entità del lavoro quotidiano”.

 I PARADOSSI DEL VIRUS

“Paradossalmente passiamo da clienti chiusi a clienti che hanno incrementato le consumazioni. Infatti nelle aziende le persone presenti non escono per pranzo e spesso fanno pausa al distributore”.

“Siamo come sospesi in un limbo: le città sono deserte, i ritmi si sono dilatati, le poche persone con cui si viene a contatto vengono tenute a distanza e quelle lontane si sentono solo telefonicamente o in videoconferenza”.

LA SPERANZA

Con la collaborazione di tutti usciremo da questa emergenza sanitaria, che, in tempi recenti, nessuno ha mai vissuto, nemmeno la generazione dei nostri nonni. Manteniamo la calma e presto tutto finirà”.