Cerca
Close this search box.

L’ASSEMBLEA 2024 DI CONFIDA GUARDA AGLI “ORIZZONTI FUTURI”

Sabato 15 giugno, nella splendida cornice della cantina Contadi Castaldi in Franciacorta, si è tenuta l’Assemblea 2024 dei Soci di Confida.

È stata un’assise come sempre molto partecipata che, partendo dalla storia del settore e dell’Associazione (che nel 2024 compie 45 anni), ha rivolto lo sguardo verso il futuro. Per questo il titolo è stato: “Orizzonti futuri: nuove opportunità per crescere”.

Il Presidente di Confida Massimo Trapletti ha aperto l’assemblea con un ricordo di Epaminonda Scaltriti, mancato alcuni giorni fa: “Un fondatore delle nostra associazione, uomo visionario – ha detto Trapletti – che ha creato una delle più importanti realtà del Vending italiano”.

Riguardo al futuro del Vending, il Presidente di Confida ha sottolineato l’importanza dell’innovazione tecnologica e della transizione sostenibile, temi sui quali l’associazione sta investendo per sostenere i suoi aderenti con progetti e iniziative mirate tra cui il Report di sostenibilità e l’analisi della carbon foot print di settore, la realizzazione di un manuale sul marketing category, un osservatorio sui pagamenti elettronici e un progetto per la formazione e il reclutamento delle figure professionali di cui il Vending necessità.

Sempre riguardo all’innovazione tecnologica, il Presidente Trapletti ha auspicato l’urgente pubblicazione dei decreti attuativi dell’industria 5.0 al fine di finanziare la trasformazione tecnologica del comparto.

Infine, ha presentato due progetti di “open innovation”: il nuovo protocollo informatico di comunicazione delle vending machine – promosso da Confida con uno studio commissionato al Politecnico di Milano e ora in via di sviluppo presso l’associazione europea EVA – e il progetto Pehi, che rende possibile il pagamento dei bollettini PagoPA relativi a bollette, multe e tasse, rette scolastiche e altro direttamente sull’App dei distributori automatici.

È poi intervenuto il direttore di Confida Michele Adt che ha ripercorso le attività svolte dall’associazione nel 2023: dal lavoro fatto sul testo dei CAM (Criteri Ambientali Minimi) della Distribuzione Automatica a quello sulla PPWR, il nuovo regolamento europeo sul packaging e i rifiuti da packaging, al Disegno di Legge sull’obesità. Il Direttore di Confida ha poi descritto i progetti che l’associazione sta portando avanti nel digitale e nella sostenibilità, il protocollo di qualità per i negozi automatici h24, le delegazioni territoriali, la comunicazione e gli eventi, la formazione e l’attività del Gruppo Giovani.

La mattinata si è conclusa con una visita alla cantina Contadi Castaldi e un pranzo conviviale.

 

ARTICOLI DELLO STESSO NUMERO
Questo contenuto è riservato agli abbonati.