Cerca
Close this search box.

CDA VINCE IL PREMIO INDUSTRIA FELIX

Nell’ambito dello studio nazionale sui bilanci delle imprese italiane nell’anno 2022  realizzata da Industria Felix Magazine – trimestrale di economia e finanza diretto da Michele Montemurro in supplemento con “Il Sole 24 Ore” – e Cerved, che è stata presentata giovedì 13 giugno a Montecchio Maggiore, in provincia di Vicenza, tra le 48 realtà premiate come imprese più performanti a livello gestionale, affidabili finanziariamente e talvolta sostenibili con sede legale nelle regioni del Nord-Est c’è stata anche CDA rappresentata dal proprio CEO, Fabrizio Cattelan. L’evento è organizzato da Industria Felix Magazine, in collaborazione con Cerved, Università Luiss Guido Carli, A.C. Industria Felix, col sostegno di Confindustria, con il patrocinio della Provincia di Vicenza, con le media partnership de Il Sole 24 Ore, Askanews e Adnkronos e con le partnership di Grant Thornton, ELITE (Euronext), Leyton Italia, M&L Consulting Group, Dalmine Logistic Solutions e Musa Formazione e Lavoro.

«Questo è già il secondo riconoscimento che otteniamo quest’anno in termini economici e finanziari – dichiara Fabrizio Cattelan – è veramente un orgoglio sapere che il lavoro di quasi 50 anni di storia ci stia portando così in alto e ci permetta di essere riconosciuti come impresa che genera valore. È un lavoro costante, fatto di scelte condivise, attenzione e correttezza nei confronti dei clienti, dei nostri collaboratori e fornitori che, ogni giorno, ci riconoscono questo impegno e ci ripagano con la fiducia. Abbiamo appena ricevuto i dati di bilancio 2023 e siamo molto felici del risultato ottenuto. Guardiamo alle cifre di fatturato con una doppia prospettiva: imprenditoriale e di ricaduta sul contesto locale. Lazienda fonda la propria idea di sviluppo sulla capacità di innovare un servizio sempre più legato ai cambiamenti, sia tecnologici che di abitudini al consumo connessi agli stili di vita alimentari, e contemporaneamente allimportanza del legame con il proprio territorio. Da sempre attuiamo scelte che partono dalla vocazione di generare benessere e valore per la nostra comunità regionale, partendo da Talmassons, dove il radicamento è ovviamente più forte, e contribuendo alla crescita economica e sociale”. Continua Cattelan: Ricaviamo valore dal territorio e, con questa consapevolezza, lo restituiamo in diverse forme. Tutto resta in Friuli Venezia Giulia, a partire dalle tasse che versiamo”.

ARTICOLI DELLO STESSO NUMERO
Questo contenuto è riservato agli abbonati.