Euro Group: la “casa” dove il Vending è condivisione

Il Consorzio di operatori vending esprime un volume di affari di 73,5 milioni di Euro. Sono oltre 90 i fornitori di Euro Group, che non garantiscono solo le migliori condizioni d’acquisto, ma anche un costante supporto tecnico. Lo spirito di gruppo è così forte che i dipendenti delle aziende aderenti hanno dato vita a una chat su Telegram dove scambiarsi informazioni e conoscenze

 

Da 23 anni Euro Group rappresenta, per numerose aziende della Distribuzione Automatica italiana, un’agorà dove confrontarsi quotidianamente, mettendo a punto le strategie per crescere sul mercato grazie a un Vending altamente qualificato.

“Euro Group – spiega Angelo Maestrini, Presidente del consorzio con sede a Peschiera del Garda (Verona) è una realtà che ormai copre gran parte del territorio nazionale e conta sull’adesione di importanti aziende che hanno contribuito alla crescita del fatturato globale del settore del Vending”.

 

I NUMERI DI EURO GROUP

I numeri di Euro Group lo dimostrano: 32 aziende associate, dal Nord al Sud d’Italia, per un volume d’affari di 73,5 milioni di Euro, con una rete distributiva di oltre 73mila distributori automatici installati e una forza lavoro di quasi 750 dipendenti.

“Sono soprattutto i nostri circa 90 fornitori la vera forza di Euro Group – puntualizza Angelo Maestrini –. I rapporti consolidati nel tempo, fatti di contatti costanti, condivisione di dati e visite in azienda, ci permettono di poter contare su veri e propri partner che conoscono perfettamente le esigenze dei gestori della Distribuzione Automatica. Partner in grado di offrire non soltanto prodotti di qualità, ma anche di proporre continuamente soluzioni tecnologiche performanti e articoli che siano davvero funzionali al Vending, a tutto vantaggio della nostra clientela e del consumatore finale”.

 

LUOGO DI INCONTRO E CONFRONTO

Considerare Euro Group un consorzio di acquisti è comunque limitativo. In questi 23 anni di attività il Gruppo si è, infatti, allargato, accogliendo imprenditori autonomi che, godendo di fatto delle migliori condizioni d’acquisto, possono dedicarsi con maggiore libertà a realizzare le strategie commerciali nei territori dove operano quotidianamente.

“È innegabile che le sfide del mercato e le criticità del momento stiano spingendo verso grandi aggregazioni. Il nostro tiene a sottolineare la vicepresidente di Euro Group, Sabrina Zanoni – è un progetto diverso, che mira a fare rete, perché da soli è sempre più difficile reggere le onde d’urto provocate dalle nuove dinamiche del settore. Ci tengo a rimarcare, però, che garantiamo agli associati ampi spazi di autonomia. Chi entra a far parte del nostro Gruppo è chiamato a condividere i suoi punti di forza, affinchè possano essere utili vicendevolmente gli uni per gli altri quando c’è da trovare una soluzione in tempi veloci o da prendere una decisione nell’interesse di tutti gli associati. Un confronto costante che avviene secondo criteri chiari e di trasparenza, perché ciascuno aderente a Euro Group conta quanto gli altri”.

 

FORMAZIONE PER LE AZIENDE E DIPENDENTI

In un mondo, quello del Vending, molto polverizzato, Euro Group rappresenta, quindi, uno spazio dove spirito di collaborazione e ascolto reciproco diventano la leva per far crescere la qualità dell’offerta della propria azienda. Euro Group è diventato per i suoi associati, e più in generale nel panorama nazionale del Vending, un punto di riferimento anche per le tante iniziative sul fronte della formazione.

“Possiamo considerarci uno spazio di formazione permanente, rivolto non solo ai soci imprenditori ma anche al personale delle singole aziende. Ci proponiamo – osserva la consigliera Giorgia Scattolincome luogo di scambio di informazioni e conoscenze. Attraverso specifici
workshop, preferendo, quando è possibile, le lezioni in aula, ci aggiorniamo sulle normative vigenti, con particolare attenzione alla sicurezza sul lavoro, agli adempimenti burocratici e ai nuovi servizi digitali. Anche nel 2021, pur in piena pandemia, abbiamo promosso una quindicina di incontri.
Nel 2022 sono già state 16 le riunioni di formazione effettuate”.

Lo spirito di Euro Group è così forte che gli stessi dipendenti delle aziende aderenti, tecnici in particolare, hanno dato vita a una chat su Telegram dove scambiarsi informazioni e conoscenze. “Capita così – svela il Presidente Angelo Maestrini – che un tecnico di Bolzano, per fare un esempio, che è alle prese con un problema, trovi un collega del Sud Italia che quell’aspetto lo ha già risolto ed è pronto a condividere con lui la soluzione. Tempo risparmiato e patrimonio di conoscenze arricchito. Perché in Euro Group non c’è differenza tra piccolo e grande, tra giovane e meno giovane, lavorativamente parlando. Anzi le piccole aziende, alle volte, hanno molto da insegnare, perché, magari, più attente al controllo dei costi, a partire dai prezzi di acquisto delle merci. E ciò che è condiviso diventa patrimonio di tutti”.

 

COME E PERCHÈ ADERIRE A EURO GROUP

Alle aziende che intendono entrare a far parte di Euro Group vengono richiesti alcuni semplici requisiti: desiderio di crescere insieme, disponibilità al confronto e alla condivisione di esperienze, rispetto per il concorrente e una quota di adesione, commisurata al fatturato, che in breve tempo viene ammortizzata grazie al risparmio ottenuto sugli acquisti.

“Entrare a far parte del nostro consorzio di aziende – afferma il consigliere Mario Mattiazzoè come stringere un patto dove gli obblighi diventano opportunità. A noi piace vedere le cose in positivo, preferendo l’unione alla contrapposizione. Forse è proprio questo il segreto della longevità di Euro Group: il saper condividere il meglio che ciascuno degli associati sa offrire, senza togliere spazio a quell’indipendenza che ciascuno di noi si è conquistato negli anni e con il proprio lavoro nel territorio dove opera. È grazie a questo costante equilibrio che anche oggi apriamo le porte a nuove aziende curiose di mettersi in gioco per offrire ai propri clienti un Vending finalmente sostenibile”.

Anche durante i due anni di pandemia il ruolo di Euro Group si è consolidato nel panorama del Vending italiano. “Certo, per alcune attività, come la formazione – conclude la vicepresidente, Sabrina Zanoniabbiamo dovuto affidarci agli incontri sul web. Ora siamo pronti a ripartire, con tanti progetti in cantiere. Primo fra tutti un percorso di formazione sulle nuove tecnologie digitali e le straordinarie opportunità che esse possono offrire alla Distribuzione Automatica. Abbiamo, inoltre, intenzione di stringere rapporti ancora più forti con alcuni fornitori per riuscire ad essere aziende sempre più performanti sul mercato. Vogliamo porre anche maggiore attenzione ai centri di costo delle nostre realtà, così da poter adottare tutte le azioni utili a ottenere quei risparmi fondamentali in tempi in cui i prezzi delle materie prime sono imprevedibili”.

Euro Group ha sede in Viale Stazione 31 a Peschiera del Garda, in provincia di Verona. Ecco i contatti per poter avere informazioni: telefono 045/49.50.479; email info@eurogroup-da.it. Il Gruppo è presente sul web con il sito www.eurogroup-da.it.

ARTICOLI DELLO STESSO NUMERO
Confida: riconfermato Presidente Massimo Trapletti
Questo contenuto è riservato agli abbonati.