Cerca
Close this search box.

DIRETTIVA PLASTICA MONOUSO: L’ON. MORETTO PRESENTA UN’INTERROGAZIONE PARLAMENTARE PER LA PROROGA DEL DIVIETO DELLE PALETTE IN PLASTICA

Nel corso della seduta della Camera di ieri, martedì 15 giugno, l’On. Moretto (IV) ha presentato, su richiesta di CONFIDA, un’interrogazione parlamentare per chiedere al Ministro della Transizione ecologica una specifica proroga di un anno dell’entrata in vigore del divieto di immissione sul mercato delle palette in plastica, previsto dalla Direttiva SUP.

Lo svolgimento dell’interrogazione in Commissione Attività produttive è calendarizzato per la seduta di oggi 16 giugno 2021 alle 14.00.

Di seguito il testo:

  • Interrogazione a risposta immediata in Commissione n. 5-06220, a prima firma dell’On. Moretto (IV), al Ministro della Transizione ecologica, in merito a una proroga di un anno dell’entrata in vigore del divieto di immissione sul mercato di agitatori per bevande in plastica. In riferimento all’avvicinarsi dell’entrata in vigore dal 3 luglio 2021 del divieto di immissione nel mercato europeo di prodotti in plastica monouso previsto dalla Direttiva SUP, l’Onorevole ha sottolineato in particolare il termine di divieto per le palette in plastica che rischia di penalizzare diversi settori produttivi rilevanti per l’economia italiana, come quello della distribuzione automatica in cui, ha evidenziato, l’Italia è leader europeo. L’Onorevole ha quindi ricordato come al momento non esistano alternative valide per la totale sostituzione delle palette in plastica, sottolineando che, in assenza di alternative percorribili per la riconversione della produzione, si presenterebbe il possibile rischio della perdita del 90% di posti di lavoro nelle imprese produttrici di palette.

In questo senso, l’Onorevole ha chiesto se il Ministro intenda valutare uno specifico differimento di un anno, al 3 luglio 2022, dell’entrata in vigore del divieto di immissione nel mercato degli agitatori per bevande, per non compromettere il futuro dei settori della produzione di palette e della distribuzione automatica favorendo produttori di Paesi terzi.

ARTICOLI DELLO STESSO NUMERO
Questo contenuto è riservato agli abbonati.