Cerca
Close this search box.

LA REGIONE LOMBARDIA FA DIETROFONT: IL VENDING PUO’ LAVORARE

La Regione Lombardia ha emanato una nuova ordinanza, in vigore da marted√¨ 7 aprile, che rettifica alcuni aspetti dell’Ordinanza 521 del 4 aprile scorso con cui aveva vietato il commercio effettuato per mezzo di distributori automatici in tutto il territorio della Regione.

A seguito dell’intervento di Confida, gli interlocutori della Regione hanno compreso che il servizio di somministrazione di cibi e bevande tramite distributori automatici rappresenta un “servizio essenziale”, in special modo in questo momento di emergenza, e non pu√≤ essere bloccato.

L’Ordinanza 522 riporta all’art. 1 punto 2): “Sono esclusi dal divieto di cui alla lettera b) del punto 1.2 dell’art. 1 i distributori automatici presenti all’interno degli uffici, delle attivit√† e dei servizi che in base ai provvedimenti statali possono continuare a restare in funzione, nel rispetto del distanziamento sociale; sono altres√¨ esclusi dal predetto divieto i distributori automatici, ovunque collocati, dei generi di monopolio e dei prodotti farmaceutici e parafarmaceutici”

Un successo per Confida e per tutto il Vending lombardo.

“Siamo molto grati alla Regione Lombardia per aver ascoltato le nostre richieste. Il Vending √® un servizio essenziale che assicura ristoro a ospedali, caserme, pubbliche amministrazioni e aziende dei settori rimasti attivi come il farmaceutico e l’alimentare –commenta Massimo Trapletti, presidente di Confida –¬†. Nella situazione di emergenza che stiamo vivendo la Distribuzione Automatica si pone ancora di pi√Ļ a servizio della comunit√†. Non a caso molte strutture di emergenza, quali gli ospedali allestiti in diverse citt√† italiane sono stati installati distributori automatici per il personale medico e infermieristico”.

 

 

ARTICOLI DELLO STESSO NUMERO
Questo contenuto è riservato agli abbonati.