Cerca
Close this search box.

Per Covim un inizio anno col “botto”

La torrefazione genovese è impegnata a rafforzare il brand e la sua linea di caffè di alta gamma attraverso una strategia di marketing che la vede protagonista nelle più importanti fiere e in televisione

 

Il 2018 non poteva iniziare meglio per Covim. La torrefazione genovese si è, infatti, subito resa protagonista nei suoi mercati di riferimento grazie alla partecipazione a due grandi eventi fieristici come Marca e Sigep, al lancio del nuovo sito web www.covimcaffe.it (elemento centrale della sua strategia social) e al debutto, a partire da gennaio, sulle reti RAI della campagna di comunicazione televisiva nazionale 2018. Sono previsti ben 459 spot dal 28 gennaio al 31 marzo in onda, in chiaro, su RAI1, RAI2, RAI3, RaiNews e RaiPremium. Per la prima volta la pubblicità di Covim è stata trasmessa anche durante tutte le cinque giornate del Festival di Sanremo, uno dei principali eventi mediatici italiani.

Il resto della programmazione è di alto profilo e il messaggio di Covim può essere visto all’interno di trasmissioni televisive di successo (Don Matteo, Fazio, L’eredità, Un posto al sole e Montalbano) e nel prime time (i TG sera di tutte e tre le reti RAI).

Nel 2018 Covim sarà, quindi, uno dei marchi di caffè più presenti nella comunicazione televisiva nazionale, anche perché è allo studio l’ampliamento della campagna ad altre reti e al web.

MARCA 2018: LE SCELTE “SOSTENIBILI” DI COVIM

Covim ha partecipato per la seconda volta in qualità di espositore a Marca 2018, la manifestazione dedicata alla marca commerciale nella distribuzione moderna, che si è svolta il 17 e il 18 gennaio nei padiglioni di Bologna Fiere.

Il ruolo della qualità e della riconoscibilità del brand è sempre più centrale nella scelta d’acquisto del consumatore e Covim non avrebbe potuto mancare a questo importante appuntamento, dando ovviamente spazio alla sua gamma di prodotti dedicati alla Grande Distribuzione Organizzata (GDO).

Uno dei temi più dibattuti della manifestazione ha riguardato il futuro delle capsule di caffè.

La sempre maggiore attenzione alle dinamiche ambientali ha portato l’intero comparto a riflettere sulle capsule in plastica e in alluminio. Al di là delle strategie di recupero e riciclo, l’interesse di tutti i principali produttori si sta concentrando sullo studio di nuovi materiali.

Covim è senz’altro all’avanguardia su queste tematiche ed è, infatti, stata scelta da primari produttori mondiali per testare e promuovere sul mercato la prima compatibile Lavazza “A modo mio” autoprotetta e compostabile. Il materiale utilizzato è un biopolimero prodotto tramite la fermentazione di zuccheri derivati dalle piante: una bioplastica a degrado naturale che non è soggetta ad un invecchiamento rapido.

Sulla scia di questa importantissima innovazione, Covim ha appena ottenuto la prestigiosa certificazione UTZ, il protocollo mondiale rivolto ai produttori di the, cacao e caffè sostenibile, il cui scopo è assicurare che la produzione primaria sia implementata correttamente e senza disagi per lavoratori e popolazioni locali.

SIGEP 2018: OTTIMO L’ESORDIO DI COVIM

Il Sigep 2018, tenutosi a fine gennaio a Rimini non è stato solo il salone internazionale della gelateria, della pasticceria e della panificazione artigianale ma anche del caffè, protagonista di un’ampia esposizione su cinque padiglioni. Una vetrina prestigiosa, arricchita dai marchi leader del “Made in Italy” e con la caratteristica unica di ospitare tutte le finali delle 7 competizioni del circuito Internazionale “World Coffee Event”, l’Oscar del caffè.

Moltissime le persone che hanno visitato nei cinque giorni di fiera lo stand Covim che ha così contributo al successo della manifestazione arrivata in questa edizione al suo record, con oltre 200 mila presenze complessive, di cui 32.000 buyers esteri provenienti da 180 Paesi.

“Covim ha deciso di essere presente per la prima volta a SIGEP perché la sua gamma produttiva è ormai completa e il suo marchio, sempre più conosciuto, non può non essere in prima fila in una manifestazione entrata ormai nella ristretta élite dei saloni mondiali del foodservice”, spiegano Claudio Picci, uno degli amministratori delegati di Covim, e Paola Macoggi, uno dei soci dell’azienda.

L’intera gamma di caffè in grani Covim ha riscosso l’interesse degli operatori del mondo Ho.Re.Ca. e delle pasticcerie. In particolare è stata molto apprezzata Smeraldo, la miscela top di gamma composta al 100% da caffè arabica di pregiata qualità provenienti dalle piantagioni più esclusive.

Un altro prodotto che ha ottenuto particolari consensi è stata la capsula Covim GustoPiù, compatibile Nestlè Dolcegusto, uno dei formati più conosciuti e performanti del mercato. La capsula monoporzionata autoprotetta è frutto di un lungo studio da parte della divisione Ricerca&Sviluppo di Covim e continua ad avere ottimi riscontri sul mercato.

ARTICOLI DELLO STESSO NUMERO
Questo contenuto è riservato agli abbonati.