I dati in arrivo da Datagro evidenziano che la società si attende un deficit di Zucchero pari a 2 milioni di tonnellate nel corso della stagione 2018-2019. si tratta di un netto cambiamento rispetto alla precedente previsione di un mese fa che già indicava un consumo superiore all’offerta, ma di sole 700.000 tonnellate.

La dichiarazione è stata rilasciata da Plinio Nastari, che ha comunicato la notizia dopo il seminario annuale della ISO (International Sugar Organization) tenutosi a Londra e al quale ha partecipato nella veste di relatore.

La proiezione di Datagro si mostra decisamente lontana da quella rilasciata dalla ISO all’inizio del mese di novembre. La ISO ha rivisto in modo significativo le proiezioni relative alla stagione in corso portandole da un bilancio positivo di 6,7 milioni di tonnellate (previsione rilasciata nel mese di agosto) agli attuali 2,2 milioni di tonnellate.

Notevole il divario con la stagione 2017-2018, quando il surplus veniva quantificato in 8,4 milioni di tonnellate.

Tra i produttori responsabili di questa revisione a ribasso (stagione 2018-2019) troviamo il Brasile, dove lo switch verso la produzione di etanolo ha pesato sulla destinazione della Canna da Zucchero.

In ribasso anche la produzione di India, Thailandia ed UE.

Fonte: NovaCana

A cura di Gabriele Picello – Commodities Trading