Secondo l’analisi di Competitive Data (a cura di Giandomenico De Franco, Amministratore Unico Competitive Data Srl), la concorrenza di prezzo all’interno del segmento delle capsule compatibili è sempre più aspra e sta riproponendo nella Grande Distribuzione Alimentare le dinamiche che si sono osservate negli anni passati sui portali e marketplace online. Anche le aziende più riluttanti all’utilizzo della leva prezzo hanno dovuto cedere e adeguarsi all’aumentata competizione sullo scaffale, recuperando, o quantomeno invertendo, la tendenza all’erosione dei volumi degli anni precedenti.

I principali sistemi proprietari perdono quasi 3 punti percentuali a volume tra il 2016 ed il 2017, con una market share aggregata che dal 52,9% del 2016 è passata al 50,0% del 2017, e corrisponde alle quote a volume guadagnate dai principali operatori attivi nelle capsule compatibili.

Multicanalità e multisistema

Tutti i sistemi proprietari più diffusi hanno rallentato le crescite degli anni passati. Ciò è dovuto alla diffusione delle loro capsule compatibili in ogni possibile contesto in cui sia possibile commercializzarle, sempre più spesso anche da parte di operatori estranei alla filiera del caffè. Competitive Data, grazie allo sfruttamento dei big-data, ha contato oltre 6.000 attività dedite alla rivendita di cialde e capsule, per oltre 270 codici Ateco coinvolti.

Multicanalità e multisistema è il paradigma a cui le aziende stanno convergendo per sfruttare tutte le opportunità di un business che sta evolvendo molto in fretta e, non a caso, le due parole sono interconnesse perché per essere presenti su tutti i canali bisogna avere in portafoglio anche le capsule compatibili con i sistemi più diffusi.

Tutti i principali player, anche quelli più restii, hanno compreso che è questa la strada da seguire per far fronte agli attacchi di una concorrenza che aumenta di numero e tipologia e per poterla realizzare si moltiplicano sia le collaborazioni industriali tra aziende specializzate in sistemi e/o merceologie specifiche, sia quelle distributive per rendere ancora più capillare la distribuzione dei sistemi in portafoglio.

Gli ancora ampi margini di crescita del mercato stanno spingendo i fondi d’investimento italiani ed esteri ad investire sulle aziende con le prospettive di crescita più rosee e solido vantaggio competitivo.

 Il mercato

Il mercato “ex fabrica” di cialde e capsule per caffè è pari a 857 milioni di Euro nel 2017, con al suo interno l’area di affari famiglie (dettaglio alimentare, porta a porta, boutique, coffee specialist, fax, numero verde, e-commerce aziendale, ecc.) che cresce del +7,7% a volume. Giocano un ruolo sempre più importante nella crescita del segmento capsule speciali le vendite veicolate attraverso negozi specializzati e una moltitudine di altre attività non direttamente collegate al caffè.

Cresce del +6,1% a volume la vendita di caffè monoporzionato nell’area business, dove il canale OCS tradizionale flette del -3,8%, le vendite tramite internet crescono del +37,5%, quelle nel canale Ho.Re.Ca crescono del +7,7% .

Ulteriori info al link: www.competitivestore.it/caffe-monoporzionato