La produzione di Caffè della Colombia si mostra stabile, mentre il Vietnam ci stupisce con un aumento dell’output e delle esportazioni.

I dati diffusi dalla Federação Nacional dos Cafeicultores evidenziano una produzione di Caffè della Colombia pari ad 1,3 milioni di sacchi nel mese di novembre, un volume sostanzialmente in linea con quello dell’anno passato in questo stesso periodo, quando ad essere prodotti furono 1,304 milioni di sacchi.

In una recente dichiarazione i portavoce della Federação Nacional dos Cafeicultores affermano che il picco di raccolta verificatosi nella nazione nel corso degli ultimi due mesi ha contribuito a stabilizzare l’offerta di prodotto. A livello cumulativo il raccolto di Caffè della Colombia evidenzia una contrazione del 2,9% su base annua con un totale di 12,2 milioni di sacchi.

Stando ai dati diffusi dall’USDA (il Dipartimento dell’Agricoltura degli Stati Uniti) il raccolto di caffè del Vietnam relativo alla stagione 2018-2019 potrebbe mostrare un aumento del 2%. Un contesto produttivo reso possibile dalle condizioni climatiche favorevoli palesatesi nelle principali aree di coltivazione del prodotto sul suolo nazionale.

La produzione di Caffè del Vietnam è ora attesa a quota 30,4 milioni di sacchi contro i 29,9 milioni della precedente stima; riviste a rialzo di 300.000 sacchi anche le esportazioni di Caffè del Vietnam, che passano dai precedenti 25,2 milioni di sacchi a 25,5 milioni.

In relazione alla campagna commerciale 2017-2018 le esportazioni di Caffè del Vietnam si attestano a quota 27,9 milioni di sacchi (27,7 milioni di sacchi la precedente stima), una performance attribuibile ai bassi prezzi del prodotto.

Fonte: CafePoint

www.commoditiestrading.it